Fisso “Fortnite Impostazioni Non risparmiando” Windows 11 e 10

Fortnite non salva le impostazioni di gioco in Windows 11

Il mancato salvataggio delle impostazioni di Fortnite sui sistemi operativi Windows 10 e Windows 11 è un problema comune che ha turbato un buon numero di giocatori di Fortnite. I giocatori devono ripristinare le impostazioni di Fortnite ogni volta che si avviano, questo è molto problematico.

Per lo più i giocatori che utilizzano computer Windows 10/11 devono affrontare il problema delle impostazioni di Fortnite Continua a reimpostare. Se sei tra quelli che affrontano il problema con le impostazioni di Fortnite che non salva, prova ad applicare le correzioni menzionate di seguito.

Ma prima, scopri i colpevoli comuni che causano il problema.

Quali sono le cause delle impostazioni di Fortnite che non salvano il problema?

  • File GameUserSettings.ini: potresti riscontrare il problema perché il file GameUserSetting.ini è in modalità di sola lettura.
  • Accesso controllato alle cartelle: questa è una funzione che impedisce ad alcune app e programmi di modificare i file sul tuo computer. Quindi questa può anche essere la causa del problema.
  • Interferenza antivirus di terze parti: alcuni programmi antivirus hanno funzionalità simili come l’accesso controllato alle cartelle che bloccano i file di gioco e ne impediscono il corretto funzionamento. Quindi disabilitare l’antivirus di terze parti sarà una buona scelta.
  • Interferenza di programmi di terze parti: se alcuni programmi di terze parti sono in conflitto con i file del gioco, è probabile che causino problemi.
  • Corruzione dei file di gioco: se uno qualsiasi dei file di installazione del gioco è mancante o viene danneggiato, inizia a causare il problema durante l’esecuzione del gioco. Quindi, controlla e ripara i file di gioco nel launcher di Epic.

Come risolvere le impostazioni di Fortnite che non vengono salvate?

Soluzione 1: modifica le impostazioni per il file GameUserSettings.ini di Fortnite:

Se il file GameUserSettings.ini è in modalità di sola lettura, il gioco non imposterà alcuna nuova impostazione selezionata da te. Quindi, devi disabilitare l’opzione di sola lettura del file per salvare le impostazioni di gioco in futuro. Per disabilitare l’opzione di sola lettura, segui i passaggi indicati di seguito:

  • Fare clic sull’icona di Windows nella barra delle applicazioni e cercare Esegui.
  • Nella finestra Esegui, cerca %localappdata%.

%localappdata%.

  • Quindi fai clic sulla cartella FortniteGame e vai alla cartella salvata.
  • Ora fai clic sulla cartella Config e apri la sottocartella WindowsClient.
  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file GameUserSettings.ini e fare clic sull’opzione delle proprietà.

file GameUserSettings.ini

  • Ora deseleziona la casella Sola lettura è selezionata.

casella Sola lettura

  • Fare clic su Applica e poi su OK.

Ti consigliamo inoltre di disabilitare anche l’opzione di sola lettura dal file ClientSetting. Fare così:

  • Fare clic sulla sottocartella Config nella cartella FortniteGame.
  • Ora fare clic con il pulsante destro del mouse sul file ClientSetting.
  • Selezionare le proprietà
  • Ora deseleziona l’opzione Sola lettura.
  • Fare clic su Applica e poi su OK.

Ora avvia il gioco e controlla se le impostazioni di Fortnite continuano a ripristinare il problema è stato risolto o meno.

Soluzione 2: disattivare l’accesso controllato alle cartelle

Anche l’accesso controllato alle cartelle può essere la causa di questo problema poiché questa funzionalità di Windows impedisce alle applicazioni e ai giochi di modificare i file. Pertanto, può anche impedire a Fortnite di salvare le impostazioni di gioco. Per disattivare questa funzione, segui i passaggi indicati di seguito:

  • Fare clic sull’icona di Windows nella barra delle applicazioni e cercare Sicurezza di Windows.
  • Ora fai clic su Protezione da virus e minacce
  • Fare clic su Gestisci protezione ransomware.

le impostazioni di Fortnite non vengono salvate

  • Ora disattivare l’opzione Accesso controllato alle cartelle.

Ora avvia il gioco e controlla se il problema è stato risolto o meno, in caso affermativo consenti il ​​gioco tramite la cartella di accesso controllato seguendo i passaggi indicati di seguito:

  • Fare clic su Consenti app tramite Accesso controllato alle cartelle. (L’accesso controllato alle cartelle deve essere attivo per consentire alle app di accedervi.)

le impostazioni di Fortnite non vengono salvate

  • E fai clic su Aggiungi un app consentita opzione e cerca
  • Ora aggiungi Fortnite all’opzione dell’app consentita e fai clic sul pulsante Ok.

Ora il problema dovrebbe essere risolto.

Soluzione 3: avvio pulito del computer

Un avvio pulito può risolvere questo problema poiché disabiliterà tutti i programmi di avvio di terze parti. Qualsiasi programma di terze parti che interferisce con Fortnite verrà disabilitato. Per eseguire un avvio pulito del computer, segui i passaggi indicati di seguito:

  • Fare clic sull’icona di Windows e cercare Esegui nella barra di ricerca.
  • Ora scrivi MSConfig nella finestra di dialogo Esegui e premi Ok.

le impostazioni di Fortnite non vengono salvate

  • Nelle finestre di configurazione del sistema fare clic sull’opzione Avvio selettivo.

configurazione del sistema

  • Ora vai alla scheda Servizi e fai clic su Nascondi tutti i servizi Microsoft disponibili in basso.

Nascondi tutti i servizi Microsoft disponibili

  • E fare clic sull’opzione Disabilita tutto per disabilitare tutti gli avviamenti di terze parti.
  • Ora clicca su Applica e poi su Ok.
  • Riavvia il tuo computer.

Ora avvia il gioco e controlla se l’impostazione di Fortnite continua a ripristinare il problema è stato risolto o meno. Se sì, vai di nuovo alla configurazione del sistema e abilita tutte le applicazioni. Ora vai al task manager premendo Ctrl+Shift+Esc e avvia il task manager.

Quindi vai alla scheda di avvio e disabilita le app che non sono necessarie o sospette escludendo eventuali servizi Microsoft.

Soluzione 4 – Disabilita il tuo antivirus

Il tuo antivirus di terze parti può anche bloccare l’accesso di Fortnite per modificare o salvare file sul tuo computer. Quindi ti consigliamo di disabilitare l’antivirus. Per disabilitare l’antivirus segui i passaggi indicati di seguito:

  • Avviare l’antivirus.
  • Vai alle impostazioni dell’Antivirus.
  • Ora fai clic su Disattiva Antivirus

Disattiva Antivirus

  • Selezionare il periodo e disabilitarlo.

Ora controlla se il problema è stato risolto o meno. Se sì, segui i passaggi indicati di seguito per consentire a Fortnite tramite l’antivirus:

  • Avvia l’antivirus e vai su Impostazioni
  • Ora fai clic su Consenti app e programmi tramite antivirus.
  • E seleziona Fortnite e Epic Launcher, quindi fai clic su OK per salvare le modifiche.

Ora il gioco dovrebbe funzionare bene

Soluzione 5: verifica l’integrità dei file di gioco

A volte durante l’installazione, i file di gioco potrebbero essere danneggiati o potrebbero mancare i file di gioco. Quindi, in questa situazione, la verifica dell’integrità dei file del gioco potrebbe funzionare per te per risolvere il problema. Quindi segui i passaggi indicati di seguito per farlo:

  • Avvia Epic launcher e accedi con le tue credenziali.
  • Vai alla scheda Libreria e fai clic sui tre punti accanto a
  • Fare clic su Verifica per verificare se qualche file è mancante o meno.
  • Se i risultati escono puliti.
  • Fare nuovamente clic sui tre punti e disinstallare il gioco.

disinstallare il gioco

  • Riavvia il PC.
  • Avvia l’Epic Launcher.
  • Scaricalo e installalo di nuovo da Epic Store.

Remove term: Fortnite non salva le impostazioni di gioco in Windows 11 Fortnite non salva le impostazioni di gioco in Windows 11

Ora avvia il gioco e il problema di Fortnite che non salva le impostazioni di gioco di Windows 11 dovrebbe probabilmente essere risolto.

Il modo migliore per ottimizzare le prestazioni di gioco su PC Windows

Molti giocatori riscontrano problemi come crash del gioco, ritardo o balbuzie durante il gioco, quindi ottimizza le prestazioni di gioco eseguendo Game Booster.

Ciò migliora il gioco ottimizzando le risorse di sistema e offre un gameplay migliore. Non solo questo, ma risolve anche problemi di gioco comuni come problemi di ritardo e FPS bassi.

Ottieni Game Booster, per ottimizzare le tue prestazioni di gioco

Conclusione:

Fortnite non salvare le impostazioni di gioco in Windows 11 è senza dubbio un problema molto fastidioso poiché al riavvio del gioco, tutte le impostazioni di gioco sono tornate ai valori predefiniti.

Quindi qui abbiamo fornito la guida completa per risolvere il problema su Windows 11 e Windows 10 OS. Tutti i metodi sopra menzionati non sono in qualsiasi ordine e puoi applicare le correzioni in qualsiasi ordine.

Nel caso in cui le soluzioni di cui sopra non funzionino, ti consigliamo di contattare il centro di assistenza Fortnite e di comunicare loro il tuo problema.

Oltre a questo, a volte a causa di errori interni del PC e problemi si iniziano a riscontrare problemi durante l’esecuzione di qualsiasi gioco, quindi qui si consiglia di scansionare il PC con lo PC Riparazione Attrezzo. Questo strumento multifunzionale esegue la scansione dell’intero PC, rileva il problema e risolve vari problemi del PC.

Sentiti libero di condividere i tuoi pensieri su questo post sulle nostre pagine Facebook e Twitter. Non dimenticare di mettere mi piace e condividere l’articolo.

Buona fortuna..!

0 Shares
Tweet
Share
Pin
Share